giovedì 1 novembre 2007

Cortina, Sudtirolo

Cortina vuole passare al Sudtirolo. La cosa non sorprende e "l'irridentismo al contrario" mi sta assai simpatico, soprattutto perchè puzza di nostalgie austroungariche e qui alla Sissi e Cecco Beppe si è sempre voluto bene. Che poi ci siano dietro questioni di soldi non fa che confermare qualche oggettiva verità sociologica riguardo ai ladini.

Quello che stupisce è che la SVP abbia detto di sì senza tanti problemi.

Ora però bisogna capire alcune cose importanti. I cortinesi quanti sono? come si dichiareranno al prossimo censimento etnico-linguistico? e, soprattutto, per chi votano? sta a vedere che alle prossime provinciali facciamo addirittura una terna (o sarà il Kaiser a fare bingo?)...

6 commenti:

beffatotale ha detto...

Se li hanno presi, l'avranno fatto a ragion veduta. Comunque trovo osceno questo commercio di comuni per entrare in provincia autonoma e beccarsi la gallina dalle uova d'oro

chemako ha detto...

Tutti in Sudtirolo, i privilegi di una provincia autonoma sono come miele per gli orsi.
Un abbraccio

Skeight ha detto...

Beh, contenti in Sudtirolo...
quando il federalismo fiscale entrerà finalmente in vigore in Veneto ci sarà da divertirsi

luca ha detto...

chissà perchè non hanno chiesto di entrare in trentino.

il privilegio del sudtirolo è che gli italiani non governano.

g.p. ha detto...

adorabile.
Meno male che non fai politica.
Un abbraccio democratico
max

Anonimo ha detto...

x gp: questo e' il classico post per testare se mi leggi. allora ce la spieghi un po' la storia di cortina?

luca